Il crepuscolo -pensai allora- è solo un'illusione, perché il sole è sempre così sopra o sotto la linea dell'orizzonte. Ciò significa che il giorno e la notte sono legati come poche altre cose al mondo, non possono esistere l'uno senza l'altro e tuttavia non possono esistere insieme. Come ci si può sentire, pensai, quando si è sempre uniti e sempre divisi?

giovedì 7 agosto 2014

Mani dentro mani...

3 commenti:

  1. Emozionante il linguaggio delle mani...

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Cara Gianna, come non essere d'accordo. Emozionante è riduttivo...

    Air, bellissima, sì, una dichiarazione intima e sofferta, domande che sicuramente non troveranno mai risposte...Distruttiva...qualcuno scriveva che quando si prova tanto dolore a volte si deve un po' morire.

    RispondiElimina