Il crepuscolo -pensai allora- è solo un'illusione, perché il sole è sempre così sopra o sotto la linea dell'orizzonte. Ciò significa che il giorno e la notte sono legati come poche altre cose al mondo, non possono esistere l'uno senza l'altro e tuttavia non possono esistere insieme. Come ci si può sentire, pensai, quando si è sempre uniti e sempre divisi?

venerdì 17 ottobre 2014

One






"Alcune canzoni, se chiudi gli occhi, diventano persone."Stamattina, e forse non a caso, sono incappata in questa citazione...Riflettevo sulla stessa cosa ieri sera, mentre ero intenta a guardare un talent show musicale. Sono un'amante della musica da sempre, spesso mi lascio cullare dalle note, e soprattutto sono un'amante dei testi: se avesse un testo che mi colpisce, poetico e accattivante, ascolterei anche all'infinito una canzone rap, genere del quale non vado matta. Accoccolata sul divano, ho avuto l'impressione che qualcuno avesse selezionato le canzoni in base ai miei gusti musicali, anzi, ancor più, in base al legame che io ho con alcuni brani. Credo che sia capitato a ognuno di noi, e che capiti ogni giorno, di essere colpiti da una canzone, perché magari le parole descrivono alcuni stralci della nostra vita, o sono capaci di mettere nero su bianco le nostre emozioni...Abbiamo tutti dei testi, o anche solo dei brani esclusivamente musicali, che consideriamo la "nostra canzone"... Le lacrime scendevano dolcemente, mentre ascoltavo quelle voci sapienti e calibrate a dovere, articolare quel connubio perfetto di note e d'emozione. Mi è bastato chiudere gli occhi per immaginare come se fosse appena successa, una circostanza, una voce, alcune parole, un'immagine. Tutto era nitido nella mia mente...Un particolare ricordo, legato a una particolare canzone. Un ricordo bello, a volte un ricordo doloroso, spesso un ricordo poco sereno, ma sicuramente un ricordo ancora denso di significato e d'emozione. Allora ho capito che quando il cuore parla, la mente non dovrebbe obiettare...e che anche se i nostri ricordi sono associati a un'attività mentale, è sempre il cuore che seleziona quali lasciare a galla e quali affogare.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Già, forse è un post un po' banale, in fin dei conti, proprio come dici tu, ognuno di noi ascoltando un determinato brano, viene accarezzato dalle emozioni che gli ha evocato in altre circostanze. O ascoltando tre note, o spesso solamente una.

    RispondiElimina