Il crepuscolo -pensai allora- è solo un'illusione, perché il sole è sempre così sopra o sotto la linea dell'orizzonte. Ciò significa che il giorno e la notte sono legati come poche altre cose al mondo, non possono esistere l'uno senza l'altro e tuttavia non possono esistere insieme. Come ci si può sentire, pensai, quando si è sempre uniti e sempre divisi?

lunedì 22 giugno 2015


Domani, continuerò ad essere.
Ma dovrai essere molto attento
Per vedermi.
Sarò un fiore
O una foglia.
Sarò in quelle forme
E ti manderò un saluto.
Se sarai abbastanza consapevole,
Mi riconoscerai,
E potrai sorridermi.
Ne sarò molto felice

Thich Nhat Hanh

Leggo questa poesia e ho il cuore gonfio e gli occhi lucidi...Chissà se mi vedi in un fiore, rispecchiata nelle acque del tuo lago, se scorgi il mio profilo sul crinale delle tue montagne. Se un soffio di vento sul collo ti farà pensare a me. Se mentre stringi le mani di chi ti è accanto, pensi ancora a quando avresti voluto incatenarle alle mie. Se nei tuoi sogni agitati ogni tanto ti saluto mentre salgo su un treno che mi porta via lontano. Se mentre guardi uno dei tuoi film, quelli che mi hai consigliato allora, ti passa negli occhi un'immagine, se ti riviene in mente il suono della mia voce, quei cambiamenti di tono che dicevi d'amare tanto...Ne sarei molto felice...


1 commento:

  1. Non potrà mai dimenticarsi di te, ne sono convinta !

    RispondiElimina